Città della Salute e Rete oncologica hanno analizzato gli alimenti che “danno fastidio” al cancro

27/05/2016

Curcuma, broccoli e cavolini di Bruxelles interferiscono con lo sviluppo delle cellule cancerogene e, indirettamente, grazie ad una dieta equilibrata, possono proteggere dai tumori. L’importanza di una alimentazione ricca di composti bioattivi naturali, come gli «isotiocianati», è emersa dal convegno «Alimentazione e tumori: update tra scienza e nutrizione» organizzato dalla Città della Salute di Torino e dalla Rete oncologica piemontese. Gli esperti si sono confrontati sui meccanismi molecolari che portano all’insorgenza del cancro, sulle proprietà degli alimenti e su come preservare le «qualità antitumorali» dei cibi nonostante la cottura o la conservazione. Insomma, si è fatta chiarezza in un momento dove il ruolo dell’alimentazione nell’insorgenza delle patologie neoplastiche è molto controverso sia tra gli operatori che nella popolazione.

I CONSIGLI
«La vera dieta mediterranea nella sua complessità rimane un caposaldo fondamentale per la prevenzione oncologica primaria e secondaria, mentre è un settore emergente lo studio e la cura del microbiota intestinale per la prevenzione oncologica, specie del cancro del colon-retto», afferma la dottoressa Etta Finocchiaro, responsabile scientifico dell’evento insieme alle colleghe Marinella Mistrangelo e Maria Antonietta Satolli. «E’ stato molto discusso il ruolo della carne e anche del latte dei suoi derivati, nella prevenzione del rischio tumorale e le conclusioni possono essere riassunte che bisogna porre particolare attenzione sulla qualità della carne e sulla tracciabilità della provenienza del latte e non consumare carne più di 400 grammi alla settimana, 300 se si è stati colpiti da una patologia oncologica. L’unica correlazione certa del consumo del latte è con il tumore della prostata. Il ruolo della fibra alimentare ed e incentivarne il consumo, rimane un target fondamentale per chi si occupa di alimentazione».

 

Fonte: NOEMI PENNA – TORINO (La Stampa.it) – 27 maggio 2016

http://www.lastampa.it/2016/05/27/cronaca/meno-carne-e-pi-curcuma-contro-i-tumori-GkMpoAXmBa4UPp4dSRYLBK/pagina.html